GRUPPI E MOVIMENTI

 Cristo COMUNITA’ NEOCATECUMENALI

  1. La natura del Cammino Neocatecumenale viene definita da S.S. Giovanni Paolo II quando scrive: “Riconosco il Cammino Neocatecumenale come un itinerario di formazione cattolica, valida per la società e per i tempi odierni”
  2. Il Cammino Neocatecumenale è al servizio del Vescovo come una delle modalità di attuazione diocesana dell’iniziazione cristiana e dell’educazione permanente della fede.
  3. Il Cammino neocatecumenale, dotato di personalità giuridica pubblica, consta di un insieme di beni spirituali:
  4. il “Neocatecumenato”, o catecumenato post-battesimale;
  5. l’educazione permanente della fede;
  6. il catecumenato;
  7. il servizio della catechesi.

          =======================

Nella Chiesa primitiva, quando il mondo era pagano, chi voleva farsi cristiano doveva iniziare un «catecumenato», che era un itinerario di formazione per prepararsi al Battesimo. Oggi il processo di secolarizzazione ha portato tanta gente ad abbandonare la fede e la Chiesa: per questo è necessario un itinerario di formazione al cristianesimo.

Il Cammino Neocatecumenale non è un movimento o un’associazione, ma uno strumento nelle parrocchie al servizio dei Vescovi per riportare alla fede tanta gente che l’ha abbandonata.

Iniziato negli anni ’60 in uno dei sobborghi più poveri di Madrid da Kiko Argúello e da Carmen Hernandez, venne promosso dall’allora Arcivescovo di Madrid, Casimiro Morcillo, che constatò in quel primo gruppo una vera riscoperta della Parola di Dio ed un’attuazione pratica del rinnovamento liturgico promosso proprio in quegli anni dal Concilio. 

Vista la positiva esperienza nelle parrocchie di Madrid e di Roma, nel 1974 la Congregazione per il Culto Divino indicò il nome di Cammino Neocatecumenale per questa esperienza.

Si tratta di un cammino di conversione attraverso il quale si possono riscoprire le ricchezze del Battesimo.

Il Cammino si è diffuso in più di 900 Diocesi di 105 Nazioni, con oltre 20 mila comunità in 6.000 parrocchie.

Nel 1987 è stato aperto a Roma il Seminario missionario internazionale «Redemptoris Mater» che ospita giovani che hanno maturato la loro vocazione in una comunità neocatecumenale e che si rendono disponibili ad andare in tutto il mondo. Successivamente molti Vescovi hanno seguito l’esperienza di Roma e oggi nel mondo vi sono più di 100 seminari diocesani missionari «Redemptoris Mater» dove si stanno formando più di millecinquecento seminaristi.

Di recente, in risposta all’appello del Papa Giovanni Paolo II per la nuova evangelizzazione, molte famiglie che hanno percorso il Cammino si sono offerte per aiutare la missione della Chiesa andando a vivere nelle zone più secolarizzate e scristianizzate del mondo, preparando la nascita di nuove parrocchie missionarie.

 

NELLA PARROCCHIA SONO ATTUALMENTE PRESENTI 6 COMUNITA’

ORARI DEGLI INCONTRI

LITURGIA DELLA PAROLA:   MARTEDI E MERCOLEDI ORE 21.00

CELEBRAZIONE EUCARISTICA:      SABATO ORE 18.30 E ORE 21.00 (APERTA A TUTTI)


RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

  

Comunità Carismatica di Alleanza, dedita all’adorazione, all’intercessione ed all’evangelizzazione, riconosciuta come

Associazione Privata di Fedeli della Diocesi di Roma.

INCONTRI SETTIMANALI

Dal Lunedì al Venerdì ore 18,30 – 20,00 PROGETTO LAMPADE VIVENTI – ADORAZIONE EUCARISTICA

Sabato ore 17,00 SANTO ROSARIO – PREGHIERA COMUNITARIA CARISMATICA

Domenica ore 10,00 SANTA MESSA, Animazione canto insieme al Piccolo Coro “Lorena D’Alessandro”

sito della comunità


Risultati immagini per PAPA BOYS  GRUPPO GIOVANI

Incontro Settimanale il GIOVEDI’ alle ore 20,45

 Dopo Cresima: 

Incontro settimanale: Venerdì ore 18

 


 

 legio-mariae LEGIO MARIAE

 

 


 il ROSARIO VIVENTE

Nel 1826, con la sua consueta intuizione e il suo senso dell’organizzazione, Pauline Marie Jaricot (1799-1862) religiosa francese divise la recita del Rosario tra alcuni gruppi di 15 persone o “associati”, in onore dei misteri; ogni persona si impegnava a recitare una DECINA AL GIORNO, meditando su uno dei misteri della vita di Nostro Signore. Questo mistero era scelto a caso ogni mese nel corso della riunione mensile. Il gruppo dei quindici recitava così ogni giorno un Rosario intero; tutti i misteri erano meditati a turno. Una Zelatrice era responsabile di un gruppo.

 

 


  CONFRATERNITA

  • La confraternita Nostra Signora di Czestochowa è un’associazione ecclesiale pubblica di fedeli di ambo i sessi, rette in conformità ai canoni 312-320 del vigente Codice di Diritto Canonico.
  • L’erezione di ogni confraternita spetta, a Roma, al Cardinal Vicario e al Vescovo diocesano nelle altre Diocesi. La nostra ha ottenuto solo un’approvazione orale da parte del Vicariato di Roma.
  • La Confraternita persegue esclusivamente fini di religione e di culto. Pertanto sono finalità proprie di ogni confraternita:
  1. Formare i membri alla pratica e alla testimonianza della vita cristiana con l’ascolto della Parola di Dio, la partecipazione ai Divini Misteri e l’inserimento nella vita della Chiesa locale;
  2. Curare la dignità del culto e l’animazione delle celebrazioni liturgiche nella chiesa in cui ha sede, particolarmente in onore del Titolare della Confraternita Nostra Signora di Czestochowa
  3. Promuovere, nello spirito del volontariato, la solidarietà umana e cristiana con iniziative socio-caritative, specialmente a favore dei confratelli anziani e soli;
  4. Collaborare col Parroco, il quale è l’Assistente Spirituale, all’attuazione dei piani di azione pastorale della Comunità parrocchiale, offrendo la presenza dei propri membri negli organismi pastorali, soprattutto nell’organizzazione della Festa Patronale (2° Domenica di Giugno)
  • Nella Diocesi di Roma sono attualmente presenti oltre 11.000 laici associati nelle confraternite.

 

 

 

 

Risultati immagini per ASD NS CZESTOCHOWA A.S.D. CZESTOCHOWA

No tags for this post.